Azerbaijan: The Corrupted Resurrection of the Oil Eldorado

Un serpentone d’acciaio di 1.700 Km costruito da un consorzio internazionale porta il petrolio dai giacimenti dell’Azerbaijan alle nostre stazioni di benzina diventando nell’ultimo anno la più sicura fonte di approvvigionamento per l’Europa. Forte del suo ruolo strategico, l’Azerbaijan baratta le promesse di democratizzazione fatte agli osservatori internazionali con l’export di oro nero, diventando la “piccola Russia del Caucaso”