La leggenda di “Redu”: quando i libri bastano a far rinascere una città

Redu,un paesetto, un luogo da fiaba di 400 abitanti circondato dalla quiete degli abeti e dalla neve in inverno, che vive e si nutre di sola letteratura. L’incredibile storia di questo piccolo tempio sacro della letteratura inizia verso la metà degli anni ’80 quando il sessantenne Noel Anselot, ex-giornalista e collezionista di manoscritti,la trasforma nella prima book-town della storia