Zimbabwe: All Africa’s Colors

[:en]The image of an anti-Western nation and the international embargo linked to the political affairs of the last decade have made Zimbabwe a little-visited destination. But it will suffice to land on it and to ride around to realize that everyday life is very different from what transpires from media sensationalism. Here natural beauties combine with unparalleled modernity and civic sense in Africa[:it]L’immagine di una nazione anti-occidentale e l’embargo internazionale legati alle vicende politiche dell’ultimo decennio hanno reso lo Zimbabwe una destinazione poco frequentata. Ma basta atterrarci e andarsene a zonzo per rendersi conto che la quotidianità è assai diversa da ciò che traspare dal sensazionalismo dei media. Qui le bellezze naturali si uniscono a una modernità e un senso civico senza eguali in Africa[:]

Mankind Craddle Turns into a Manmade Cemetary

[:en]From the Nairobi capital, we head to the landscape of another planet, inhabited by the last descendants of the legendary and now dying “Man’s Cradle.” Here the ecosystem has allowed ancestral tribes to live for centuries in the arid suburbs of the lake’s shore, considered one of the most hostile environments on Earth. The same tribes are now facing extinction. They are among the most vulnerable victims of famine which is destroying the Horn of Africa. [:it]Dalla capitale Nairobi, ci indirizziamo verso il paesaggio di un altro pianeta, abitato dagli ultimi discendenti della leggendaria e ormai morente “Culla dell’Uomo’. Qui l’ecosistema ha consentito alle tribù ancestrali di vivere per secoli una dura esistenza nelle aride periferie delle sponde del lago, considerate uno degli ambienti più ostili della Terra. Ora a rischiare l’estinzione sono le stesse tribù, tra le vittime più vulnerabili della carestia che sta devastando il Corno d’Africa. [:]

Jihad Escalation in Post-Independence Kosovo

[:en]The threat of Islamic fundamentalism in Kosovo is no longer a secret. For a long time the Serbian authorities have been trying to convince the International Community that an independent Kosovo would become the bridgehead of Islamic fundamentalism in the Balkans. The most serious threat has been added recently: the proselytism of the infamous Salafites, the “purists” of the Qur’an, who preach their application to the letter through religious martyrdom[:it]La minaccia del fondamentalismo islamico in Kosovo non è più un segreto. Da tempo le autorita’ serbe cercano di convincere la Comunita’ internazionale che un Kosovo indipendente diverrebbe la testa di ponte del fondamentalismo islamico nei Balcani. La piu’ grave minaccia si e’ aggiunta di recente: il proselitismo da parte di infiltrati Salafiti, i “puristi” del Corano, che ne predicano l’applicazione alla lettera attraverso il martirio religioso[:]

La leggenda di “Redu”: quando i libri bastano a far rinascere una città

[:it]Redu,un paesetto, un luogo da fiaba di 400 abitanti circondato dalla quiete degli abeti e dalla neve in inverno, che vive e si nutre di sola letteratura. L’incredibile storia di questo piccolo tempio sacro della letteratura inizia verso la metà degli anni ’80 quando il sessantenne Noel Anselot, ex-giornalista e collezionista di manoscritti,la trasforma nella prima book-town della storia[:]